Laboratorio estivo 2014

Generare e lasciar partire

Il laboratorio estivo Ŕ stato dedicato alla prima delle cinque esperienze degli adulti, di cui abbiamo tracciato lo scorso anno la mappa: "generare, lasciar partire"

Si Ŕ tenuto da domenica 29 giugno a domenica 6 luglio, come l'anno precedente a Santa Cesarea Terme (vicino Otranto), presso la casa diocesana "Oasi Martiri Idruntini".


Il programma ha previsto l'ascolto delle esperienze, la loro analisi in gruppi di laboratorio, l'assistenza di tre esperti, la formulazione di orientamenti per le parrocchie.
Abbiamo dunque confermato il metodo di lavoro testato nell'anno "zero", migliorandolo in base all'esperienza fatta.

Un resoconto ragionato di quanto elaborato durante la settimana estiva 2014 Ŕ poi confluito nel volume "Il secondo annuncio. Generare e lasciar partire" edito ad ottobre dalle EDB.


Programma sintetico

Punto di partenza dei lavori Ŕ stato l'ascolto di cinque esperienze attinenti al tema:

  1. Il corredino invisibile agli occhi. Accompagnamento per coppie in attesa, diocesi di Padova;
  2. Da un punto a una linea. La pastorale pre-post battesimale di Zevio (VR);
  3. Generare alla fede con gli adulti. Proposta di iniziazione cristiana di ispirazione catecumenale, parrocchia S. Marcello di Bari;
  4. Generare nel limite. Accompagnamento di famiglie con figli disabili, parrocchia S. Maria delle Salette di Fasano (BR);
  5. Accogliere per lasciar partire. Accompagnamento di coppie con figli in affido, Verona.

Tre esperti hanno offerto un loro contributo:

  1. Approfondimento antropologico (dott. Daniele Loro, docente di Pedagogia generale e sociale, UniversitÓ degli Studi Verona).
  2. Approfondimento biblico (suor Grazia Papola, biblista, docente all'ISSR di Verona).
  3. Approfondimento teologico (don Giuseppe Laiti, patrologo, docente all'ISSR e all'ITA di Verona).

La parte essenziale Ŕ stato poi in laboratorio, suddividendoci in gruppi di lavoro.


Nel 2014 hanno partecipato alla settimana anche alcuni "osservatori", che ci hanno restituito una loro rilettura dell'esperienza, durante una tavola rotonda finale.

  1. prof.ssa Franca Feliziani Kannheiser (catecheta e pedagogista);
  2. dott. Henri Derroitte (catecheta e pastoralista), della FacoltÓ di teologia di Louvain-la-Neuve;
  3. don Paolo Sartor (servizio per il catecumenato, Ufficio Catechistico Nazionale).

Questo il programma dettagliato della settimana.



Progetto Secondo Annuncio © 2013-2017 - Ultima modifica alla pagina: 23/10/2014info sui cookie  -  contattaci